martedì 28 settembre 2010

A Treviso

A Treviso sono arrivato all'alba dopo un viaggio in treno lento e notturno. La prima alba vista a Nord Est ha avuto per fortuna toni chiari e rassicuranti. Questo scorcio di fine estate dove l'alba l'ho solo spiata nel dormiveglia dei primi chiarori. Sul finire della notte apparivano gli enormi carro ponte di Marghera e il mattino si apriva nella stazione Trevigiana. Il sonno è cosa preziosa, i disturbi che lo molestano rendono difficili le giornate, il corpo chiama il riposo anche quando sà che lo ha perso. Così è preziosa la casa di un amico che ti accoglie, una panchina sull'argine del fiume raccolta sotto un salice, un thè mentre comincia a piovere e la testa comincia a pulsare lo stress, un semplice gradino riparato... Nelle città che non conosci è bello perdersi nella vita che brulica e sembra senza conflitto, questa sensazione dura poco ma lascia ben saturi. Pochi giorni lontano da casa ed ancora la voglia di non tornare, pian piano radunare le ossa lungo le strade e i luoghi per ricomporre lo scheletro. La partenza del treno mi ridesta tra un vagone e l'altro, senza posto a sedere, fuori la porta del bagno, e qualcosa che chiama ancora da fuori che sembra perso e ritrovato...

Il Treviso Comic Book Festival è una bella realtà, rinnovata, dinamica e decisamente vissuta con entusiasmo da chi le dà l'anima. Premi per Matteo Fenoglio, Tonno satinato e Hannes Pasqualini ed anche per me anche se in via incidentale. Sopra e sotto estratti dalla mostra del collettivo di illustratrici Zizì...

Nicola Ferrarese, factotum del festival e grande amico. Alpo, Pippo Baudo del fumetto, fuori campo...

Vecchi mulini a Treviso...

e capitelli ammiccanti...


Lo spazio Paraggi che ha ospitato la mostra "Immagini che raccontano viaggi" e la serata degli UltraToys. A destra Mauro Romanzi fotografo, inquilino ospitale di casa Muggia.



Toys stuprato da MOZ:


Dalla mostra Carnet de Voyage:







6 commenti:

Officina Infernale ha detto...

...i due giuda+ guida illustrata2 spaccano di brutto!!!!!

rocco lombardi ha detto...

Ben ben MOzzz!!!

Hannes Pasqualini ha detto...

volevo beccarti un attimo prima di ripartire... ma non ti ho più ritrovato... peccato! Vorrà dire che ci si becca a Lucca!
Hannes

rocco lombardi ha detto...

A Lucca A Lucca! Fate un pensiero per Ravenna per Komikazen che stramerita!

Luc ha detto...

Mi ha fatto piacere incontrarti Rocco, veramente, anche se vederti senza barba m'ha lasciato un attimo interdetto. Ma poi la voce ed il sorriso han sciolto perplessità di un momento, e nonostante si fosse immersi nella pioggia e nell'umidità.
vedo che hai fatto una capatina alla mostra a Palazzo Bomben, e spero sia rimasto contento, come io lo sono stato, ed anche di più, io ... alla prossima

rocco lombardi ha detto...

Ciao Luciano! La barba la faccio assai di rado! Sì, ho visto la mostra dei carnet ed anche le tue cose. Bel mezzo quello dei carnet, peccato che poi se ne stampino in minima misura... a presto allora!